logo

Come si svolge un servizio fotografico bambini

Il servizio fotografico bambini

Scopri come funziona un servizio fotografico bambini

Incontro preliminare10%

Shooting30%

Post-produzione50%

Stampa10%

L'incontro preliminare

L'incontro preliminare non è obbligatorio ma può davvero essere una buona idea per arrivare entrambi preparati al momento degli scatti. Solitamente si svolge via telefono o chat.

Che cosa desideri? Una serie di foto, un quadro per decorare la tua casa, un storia narrata per immagini in un libro fotografico? Hai già delle idee ben chiare o cerchi consigli e proposte da me?

In questo incontro definiremo tutte queste cose e ti darò consigli su cambi d'abito e su come mettere a suo agio il bambino.

Incontro

Quando arriverete in studio ci prenderemo qualche minuto davanti a un caffè per conoscerci e per permettere al piccolo di prendere confidenza con il posto, anche se ormai ho notato che è più difficile mettere a proprio agio te, genitore...

La sala posa è un piccolo paese dei balocchi, piena di peluche, giochi e colori... e strani strumenti. In genere il bimbo tende a sovreccitarsi, per questo occorre fargli capire qual è l'unica regola da rispettare lì dentro: puoi giocare con tutto quello che vuoi, ma una cosa per volta.

Shooting

Gli shooting si svolgono molto diversamente a seconda dell'età e del carattere del bambino e l'unica cosa che li accomuna è la pazienza. Pazienza di rispettare i loro tempi, il loro adattamento alla situazione, la loro indole. E poi fotografare quello che sono. Sorridenti, arrabbiati, vivaci, a volte vanitosi.

Va da sé che non esiste un copione o una scaletta ma ogni bambino è un mondo a sé in cui noi dobbiamo entrare senza stravolgerlo, senza costringerlo in pose o situazioni che non gli appartengono.

Solo così una fotografia potrà fermare nel tempo la vera immagine di un bimbo.

Post-produzione e provini

La post-produzione è la fase più lunga e meticolosa del flusso di lavoro di un servizio fotografico: mediamente, per ogni ora di scatti me ne servono due per la post-produzione. Ogni immagine ha una storia a sé per cui non utilizzerò mai filtri preimpostati o sistemi di regolazione automatica che rendono le foto tutte uguali, piatte e senza anima. La post-produzione è ciò che dà ad ogni foto una sua personalità che è sempre strettamente legata a quella dell'autore per cui fa parte dell'immagine stessa ed è importante tanto quanto lo scatt, se non di più. Per questo motivo non faccio mai scegliere le foto non post-prodotte.

Al termine del lavoro di ritocco invierò i provini su uno spazio privato on-line da dove tu potrai guardarle e proseguire in base al pacchetto che hai acquistato.

Stampa e consegna

L'ultima fase è la stampa. Invierò i file ai migliori laboratori professionali che stamperanno le foto su carte pregiate.

Le carte fotografiche che utilizzo sono la Kodak e la Fujifilm. In genere e salvo richieste specifiche stampo con finitura lucida le immagini più piccole e con finitura satinata quelle grandi perché a mio avviso hanno in questo modo una migliore resa.

Oltre alle classiche stampe fotografiche è possibile stampare su qualsiasi supporto e qualsiasi tipo di prodotto. I più classici sono il fotoquadro su tela con telaio in legno, il fotolibro e il calendario ma a questo punto si può veramente dar libero sfogo alla fantasia.